fbpx
Rufina_Teatro_esterno

Il Piccolo Teatro della Rufina

“Storie crudeli” raggiunge il Piccolo Teatro della Rufina (Firenze) venerdì 29 marzo (matinée per le scuole) e sabato 30 marzo 2019 con appuntamento serale (ore 21.15) aperto a tutti.

Il Piccolo Teatro della Rufina sorge in Piazza Umberto I, 47 alla Rufina. Ha una capienza certificata di 228 posti ed è gestito dal Gruppo che propone varie rappresentazioni, di ogni tipo. Qui si organizzano rassegne teatrali regionali e nazionali. Partecipano alle attività numerose compagnie senza alcuna preclusione di sigle (FITA, UILT, TAI, FOM, GATER, ARCI, MCL). Vengono organizzati anche spettacoli per bambini e per le scuole.

Storia

Negli anni venti  del 1900, un gruppo di filodrammatici di Rufina realizzò un’arena ben adatta a spettacoli di prosa e narrazione per ragazzi e per concerti di musica varia. “La cena delle beffe” di Sem Benelli inaugurò lo spazio a luglio del 1922. Nel 1928 la Filodrammatica convertì la sala in un teatro stabile all’interno dell’edificio affacciato su Piazza Umberto. Dal 1940, diventato Cinema Teatro del Dopolavoro, vi si svolse sempre attività di cinematografo. Dopo l’ultimo conflitto mondiale, il teatrino ritornò alla gestione dei filodrammatici rufinesi.

Il complesso di cui fa parte il locale teatro entrò in possesso della Parrocchia di S. Martino a Rufina grazie all’opera di Don Otello Butini, prima e di Don Giuliano Giusti in tempi più recenti.

Restauro e l’attività oggi

Nel 1976-77 furono fatti consistenti lavori di ristrutturazione e di recente anche quelli fondamentali di restauro e adeguamento alle normative di sicurezza.

L’Associazione di volontariato culturale “Gruppo del Teatro di Rufina” fece eseguire altri lavori di adeguamento nel 1989, nel 1994, nel 2002/3 e nel 2008. Oggi il Gruppo gestisce il locale grazie a un comodato gratuito con la Parrocchia di San Martino di Rufina che ne detiene la proprietà.

L’Assessore alla Cultura del Comune di Rufina Daniela Galanti per il lavoro svolto in questi anni affermò: “C’è tanto lavoro dietro al teatro, per questo rivolgo un grazie sincero a chi ha portato e continua a portare avanti l’attività teatrale in Rufina. Siamo orgogliosi del lavoro del Piccolo, grande motore di civiltà e identità culturale per la nostra comunità”.

Appuntamenti di STORIE CRUDELI al Piccolo Teatro della Rufina

Oggi, il Piccolo Teatro della Rufina presenta nella sua vasta programmazione anche la deliziosa mises-en-scène professionale di “STORIE CRUDELI – Lo spirito delle novelle toscane, oggi”.

Lorenzo Degl’Innocenti (attore professionista diplomato alla scuola dell’Oriuolo di Firenze e allievo tra gli altri di Arnoldo Foà, Giorgio Albertazzi e Franco Di Francescantonio) salirà sul palco della Rufina accompagnato per la prima volta in assoluto, da Aldo Gentileschi per la musica.

Venerdì 29 marzo 2019, ore 10.30 (con disponibilità a ritardare l’inizio a secondo delle esigenze della scuola invitata), con ingresso riservato agli istituti scolastici del territorio, con biglietto unico di 3 €.

Sabato 30 marzo 2019, ore 21.15, con ingresso per tutti e biglietto unico di 10 € (previsti sconti per gruppi di almeno 5 persone, prego contattare gli organizzatori di Interplay via mail o telefono qui).

 

Locandina "STORIE CRUDELI" al Piccolo Teatro della Rufina
Locandina “STORIE CRUDELI” al Piccolo Teatro della Rufina

Un’occasione da non perdere per visitare questa sala di teatro, sono gli spettacoli (matinée e soirée) di “Storie crudeli – Lo spirito delle novelle toscane, oggi”. Con Lorenzo Degl’Innocenti su testi originali scritti da Marco Vichi, Enzo Fileno Carabba, Anna Falchi e Gianni Garamanti. Musica di Aldo Gentileschi e Illustrazioni di Marco Serpieri.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto